EuropaItalia

10 cose da fare/vedere a Palermo

1-Perdersi per il centro
A Palermo conviene girare a piedi, gli autobus sono affollati e c’è molto traffico, armatevi di scarpe e abbigliamento comodo, vi stupirete dei chilometri che avete fatto senza neanche accorgervene. Dalla Cattedrale al Teatro Massimo, dal Palazzo dei Normanni al Teatro Politeama i vostri occhi non avranno attimi di pace.
2-Lo street food 
Panelle, crocchè, stigghiole, il panino con la milza e tanto altro: sapevate che Palermo è nella top10 mondiale dello street-food
Prima di incamminarvi per una degustazione itinerante date un’ occhiata a questo sito  http://www.crocche.it/ è un portale che racchiude tutte le migliori segnalazioni riguardo lo street food Made in Palermo, tutte le pietanze sono mappate e recensite.
Ovviamente solo dopo aver visto la puntata di “Unti e Bisunti” su Palermo.

3-I 4 Mercati
Andare per i mercati di Palermo è un’esperienza sensoriale da non perdere.
La Vucciria (tra Via Roma e Corso Vittorio Emanuele all’altezza dei Quattro Canti) mercato storico, ma ormai quasi inesistente, il vicino mercato de Il Capo (lungo via Carini e via Beati Paoli), il caratteristico e affollatissimo Ballarò (vicino alla Stazione Centrale, da piazza Casa Professa ai bastioni di corso Tukory verso Porta S. Agata), infine Borgo Vecchio (vicino al porto, in corso Scinà,tra piazza Sturzo e piazza Ucciardone) aperto tutta la notte.
Quando: dalle 8.00 alle 14.00 esclusa la domenica.

4-Il Kassaro
Attraversare tutto il Kassaro, ovvero la Palermo vecchia, è una strada che inizia a Porta Nuova, finisce a Porta Felice e conduce fino al porto.

5-Il Porto
Anche voi quando andate in una città di mare non riuscite a non andare al porto, come se foste in preda ad un richiamo primordiale? Odore di pesce, capelli che si scompigliano al vento, vi sedete in cima a guardare rapiti i pescatori nella loro paziente immobilità.
Allora siete dei port-addicted. 
Il porto di Palermo è un dei più grandi del mediterraneo, non vi deluderà.

6-Scoprire Via dei Calderai
Nessuna guida ve lo dirà. In questa via troverete tutto per la casa e anche caldaie. Leggete qui.

7-Mondello
Stretta tra il Monte Pellegrino e Monte Gallo è una delle più rinomate località balneari della Sicilia. Da Palermo ci arrivate con neanche mezz’ora di autobus (lo potete prendere in Piazza Castelnuovo). Per la sabbia fina e l’acqua chiara sembra di stare in una spiaggia tropicale.

8-Catacombe dei Cappuccini e il Castello della Zisa
Meta ambita da artisti, storici, ricercatori le Catacombe si trovano nella omonima piazza Cappuccini e sono una sorta di cimitero sotterraneo che si sviluppa lungo circa cinque corridoi scavati a partire dal XVII secolo, all’interno dei quali sono conservati sugli ottomila cadaveri (essiccati)  in piedi o coricati. 
A pochi passi trovate il Castello della Zisa, una bella testimonianza della dominazione arabo-normanna in Sicilia, oggi sede del Museo di Arte Islamica.
–>Catacombe
Orari: tutti i giorni (domeniche e festivi compresi) ore 09.00-12.30/15.00-17.30. 
Prezzo: 3 Euro.
–>Castello
Orari: lun-dom 9-18.30
Prezzo: interi/ridotti € 4.50/2.50

9-Le zone verdi 
Difficilmente si trovano aree verdi all’interno del tessuto urbano delle città del sud Italia, ma Palermo non è una di queste.
Se vi trovate a Palermo e volete fuggire dalla calura o fare sport avete diverse opzioni.
Partendo dal porto e percorrendo tutto il Foro Italico, è possibile fare una passeggiata nel verde, lungo la costa, di circa un chilometro.
Incontrerete Villa Giulia,  un parco stupendo accanto all’Orto Botanico che si caratterizza come giardino all’italiana a pianta quadrata, con oltre 12.000 specie di piante. Continuando verso nord arriverete al Giardino Inglese (accanto a Villa Trabia), in via Libertà, il più noto e frequentato giardino della città.

10-Guardatevi Palermo Shooting di Wim Wenders

About Author

lovetheshoot

Leave a Reply