20 bellissime esperienze da fare a Berlino

20 bellissime esperienze da fare a Berlino.
Oh Berlino, mia amata Berlino.
Una città che è tana degli eventi più significativi del 20° secolo; dalla prima guerra mondiale alla seconda guerra mondiale, fino alla guerra fredda. Piena di storia e di splendide architetture, ereditarie di contrasti, contribuiscono a renderla una delle città più affascinanti dell’Europa occidentale.

Tra le caratteristiche più sorprendenti di Berlino è che nonostante sia una metropoli multiculturale, mantiene il fascino senza pretese di un villaggio internazionale.
In giro per la città si respira un’aria di libertà, un’enfasi per uno stile di vita creativo piuttosto che sulla ricchezza materiale e sullo status symbol.
E’ come se il motto live and let live, lo sentissi sussurrare tra la gente che affolla i caffè di Kreuzberg o tra le strade pulsanti di vita del Mitte.
Negli ultimi 20 anni, è diventata un gigantesco laboratorio di sperimentazione artistica grazie al suo spirito che nutre e incoraggia nuove idee.

Da crocevia culturale a protagonista di party e vita notturna.
La vasta gamma di feste della città si rivolge a tutti i gusti, budget e fasce d’età. Dai minuscoli locali sotterranei ai templi tecnologici industriali, birrerie all’aperto e cabaret maliziosamente impertinenti. Berlino offre di tutto e senza limiti, 24 ore su 24.
Non possono non venirvi i brividi passeggiando lungo i resti del muro di Berlino, ammirando lo splendore di un palazzo prussiano, o davanti al Checkpoint Charlie.
La sua storia è incredibile: una città che ha messo in scena una rivoluzione, ha avuto il quartier generale dei nazisti, è stata bombardata e divisa in due e infine riunita. E’ come se Berlino fosse su un piedistallo e guardasse dall’alto della sua ricca storia le altre città europee. Una lista di nomi storici l’hanno attraversata e nel bene e nel male modellata. Bismarck, Marx, Einstein e Hitler, JFK e Bowie.

Se avete solo pochi giorni per esplorare la città, non preoccupatevi. Ha messo insieme un elenco delle migliori esperienze da fare a Berlino per aiutarvi a pianificare al meglio il viaggio.
Sarete destinati a rimanere ipnotizzati dalla combinazione di grinta e glamour di Berlino, con la sua cultura all’avanguardia, l’architettura vibrante, l’aria multiculturale dei suoi quartieri, le feste e la storia che trasuda da ogni palazzo.

20 cose da fare e vedere a Berlino, siete pronti?

 

East Side Gallery

Si estende per oltre 1,3 chilometri, la coloratissima East Side Gallery è il singolo segmento più lungo del muro di Berlino ancora rimasto. Subito dopo la caduta del muro nel 1989, 118 artisti di 21 paesi diversi hanno dipinto questa sezione del muro. Le opere sono dei sorprendenti commenti politici sugli eventi del tempo e diffondono messaggi di amore e pace.

Memoriale del Muro di Berlino

Per certi versi molto più informativo della East Side Gallery, qui si impara a conoscere la storia del muro di Berlino. Le fortificazioni originali che un tempo dividevano la città in due rimangono ancora lungo questo tratto di 1,4 chilometri. Nonché una torre di guardia originale e la famigerata “striscia della morte”. Scoprite il muro attraverso display interattivi situati in vari punti del sito.

Checkpoint Charlie

La segnaletica sopra il checkpoint recita minacciosamente adesso stai lasciando il settore americano, che fino al 1989 indicava il confine tra capitalismo e comunismo, libertà e reclusione.
Il punto di attraversamento del confine più famoso tra Berlino Est e Ovest, quando le mura ancora dividevano la città, Checkpoint Charlie è oggi un’attrazione popolare per i turisti.
Fu il luogo di alcuni contrasti tesi durante i giorni della guerra fredda, quando i carri armati americani e sovietici si affrontarono uno contro l’altro.

Museo ebraico

Il Museo ebraico è celebrato come una delle strutture architettoniche contemporanee più impressionanti di Berlino. L’architetto Daniel Libeskind ha progettato l’edificio, che rappresenta, dall’esterno, una stella di David in frantumi.
Oltre alle sale espositive all’interno che tracciano la storia ebraica in modo coerente e dettagliato, ulteriori elementi architettonici conferiscono a questo museo un significato importante.
Il Giardino dell’Esilio, ad esempio, riflette l’isolamento e il disorientamento di coloro che si sentono in esilio e questo sentimento è replicato in una serie di pilastri posti su un terreno in pendenza, creando un sentimento di disagio e confusione.

Reichstag

Senza dubbi il punto di riferimento più famoso di Berlino, il Reichstag è la sede del parlamento tedesco. Ha avuto una storia turbolenta, a cominciare dall’incendio del  del 1933, che servì da pretesto per la persecuzione degli oppositori politici nel periodo successivo.
Ha subito molti danni durante la seconda guerra mondiale e non è stato completamente restaurato fino a dopo la caduta del muro di Berlino. Potreste prenotare online  una visita alla cima della cupola di vetro per una vista straordinaria sulla città.

Isola dei musei

Situato su questa piccola isola sul fiume Sprea, si trovano cinque musei di fama mondiale: il Pergamonmuseum, il Museo Bode, il Museo Neus, l’Alte Nationalgalerie e l’Altes Museum. Sono stati quasi distrutti durante la guerra ma sono stati magnificamente restaurati e l’isola è ora un sito patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Porta di Brandeburgo

E’ uno dei simboli più suggestivi di Berlino, e uno dei migliori esempi di classicismo tedesco. Costruita nel 1700, la Porta di Brandeburgo fu utilizzata come uno degli attraversamenti del muro di Berlino, un luogo di protesta durante il periodo di divisione e anche un luogo di celebrazione quando il muro cadde.
Oggi si tiene qui una delle più grandi feste di Capodanno in Europa, con oltre un milione di persone riunite ad aspettare il nuovo anno in uno dei siti più iconici di Berlino.

Memoriale per gli ebrei assassinati d’Europa

Vicino alla Porta di Brandeburgo si trova il Memoriale per gli ebrei assassinati d’Europa.
In una superficie totale di circa 19.000 metri quadrati, 2.711 lastre di cemento sono disposte in modo labirintico. Il terreno è inclinato in maniera irregolare e le colonne sono di diverse altezze. Il design è straordinario e il memoriale è un potente tributo agli ebrei che hanno perso la vita a causa dell’Olocausto. Non esiste una direzione prestabilita per cui i visitatori debbano camminare attraverso il memoriale e mentre vi perdete tra gli stretti vicoli, arriva la claustrofobia.

Torre della televisione di Berlino

Conosciuta popolarmente come la “Torre Eiffel di Berlino”. E’ difficile trovare un posto nella città in cui la torre non sia visibile. E’ il punto di riferimento più iconico di Berlino e, con oltre 1,2 milioni di visitatori all’anno, è anche una delle attrazioni più popolari della città. Per la migliore vista di Berlino, prendete l’ascensore per il ponte di osservazione a 203 m in alto nel cielo. Una vista senza pari.

Castello di Charlottenburg

Questo palazzo barocco del XVIII secolo fu costruito come residenza estiva dei sovrani prussiani e si trova nella zona ovest di Berlino, a Charlottenburg. Assicurati di visitare il giardino dietro il palazzo, che è uno dei più belli di tutta Berlino.

Quartiere Tempelhof

Era uno degli aeroporti più iconici in Europa all’inizio del XX secolo ed è famoso per la sua storia nazista e per la guerra fredda. Oggi, Tempelhof è un’area di ritrovo molto amata, dove i berlinesi si affollano per andare in bicicletta, pattinare e far volare gli aquiloni lungo le vecchie passerelle.

Cattedrale di Berlino

La Cattedrale di Berlino è la chiesa più famosa e più grande della città. Con la sua sorprendente cupola verde, il Duomo di Berlino è una delle attrazioni più popolari e più belle della città. Nei periodi più caldi, fate un picnic e rilassatevi sull’erba di fronte alla cattedrale. Con un piccolo biglietto d’ingresso, potete anche entrare e salire i 270 gradini fino alla cima della cupola per una splendida vista sull’isola dei musei.

Mauerpark o Parco del Muro

Se siete a Berlino una domenica, questo è il posto dove stare, qui troverete il mercato delle pulci più famoso di tutta Berlino. Per un intrattenimento divertente e gratuito sedetevi al Bearpit Karaoke nei periodi più caldi.

Tiergarten

Questo è per i berlinesi ciò che Central Park è per i newyorkesi o Hyde Park è per i londinesi; una distesa di verde nel bel mezzo della città. Un tempo terreno di caccia per il Kaiser, Tiergarten è uno dei più grandi giardini urbani della Germania. In mezzo del parco si trova la scintillante Colonna della Vittoria, a commemorare una vittoria prussiana.

Topografia del terrore

Sul sito dell’ex quartier generale della SS, che è stato distrutto, si trova il museo questo progetto nato a Berlino nel 1987 per documentare e ricercare il sistema del terrore instaurato dai nazionalsocialisti in Germania.
La mostra documenta la storia delle istituzioni che terrorizzarono la popolazione tra il 1933 e il 1945 a seguito del regime nazista. Attirando oltre 800.000 visitatori all’anno.

Gendarmenmarkt

Molti berlinesi credono che questo sia il posto più bello della Germania, se non dell’intera Europa. Questa meravigliosa piazza fu costruita alla fine del XVII secolo ed è racchiusa da tre magnifici edifici: il Franzözischer Dom, il Deutscher Dom  e la Konzerthaus. Uno dei mercatini di Natale più magici di Berlino viene allestito a Gendarmenmarkt durante le festività.

Kaiser Willhelm Memorial Church

Costruita alla fine del XIX secolo da Kaiser Willhelm II, questa chiesa subì danni significativi quando una bomba alleata la colpì durante la seconda guerra mondiale. Dopo la guerra, fu costruita una nuova chiesa sui resti di quella originale, conservando la guglia danneggiata. La chiesa è ora un memoriale per la pace e la riconciliazione.

KaDeWe

Pare sia il più grande centro commerciale d’Europa dall’assortimento sofisticato e di lusso. KaDeWe è il paradiso dello shopping nella zona ovest di Berlino. Comprende un’area equivalente a nove campi da calcio.

Museo della DDR

Com’era la vita di tutti i giorni a Berlino Est sotto il dominio comunista? Un viaggio al DDR Museum ti regalerà una esperienza pratica. Con una replica di un grattacielo, i visitatori sono incoraggiati a esplorare il modo in cui le persone vivevano durante questo difficile periodo. Questa non è un’esperienza museale ordinaria e passiva; c’è molto di interattivo e sensoriale.

Memoriale sovietico

Tre monumenti sovietici furono eretti a Berlino dopo la guerra dall’URSS, ma il più impressionante è a Treptower Park. Con una superficie totale di 100.000 metri quadrati, è il più grande del suo genere e funge anche da cimitero di guerra per 5.000 soldati sovietici. Il memoriale contiene numerosi affreschi.

Buon viaggio!

Chiara Cerri

Sono una fotografa e web writer e vivo a Londra. Se mi cerchi mi trovi in riva al mare o in libreria.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.