LifestyleTravel Tips

27 sintomi per capire se avete la Malattia del Wanderlust

Il termine wanderlust viene comunemente descritto come il piacere di girovagare e viaggiare, ma in realtà è una parola che deriva dal tedesco wandern (camminare) + lust (desiderio).
Il termine wandern poi è stato usato erroneamente come false friend, perché non significa girovagare, ma camminare. Mettendo le due parole insieme e traducendole: piacere nel camminare.

Volete capire se anche voi siete affetti da questa maledetta malattia del girovago?

Vediamo quali sono i sintomi.

1- Quando entrate in libreria vi dirigete con passo deciso verso la sezione viaggi, iniziate a sfogliare le guide, ma anche i frasari, dizionari in cerca di qualche ispirazione per la prossima partenza.

2- La cronologia del vostro computer è abbastanza monotematica: Skyscanner, Volagratis, GoogleMaps, Booking.

3- Non riuscite a tenervi un lavoro, per più di un anno, vorreste licenziarvi un giorno sì e l’altro anche.

5- Quando vedete la gente vestita di marca misurate i loro vestiti in termini di viaggio. Es: una giacca Armani è un volo in Portogallo A/R, un paio di Hogan sono 3 giorni a Parigi.

6- Ogni volta che udite le parole partire, road trip, avventura, aumenta il diametro delle vostre pupille.

7- Avete la valigia perennemente aperta e con dentro sempre alcuni vestiti dell’ultimo viaggio.

8- In Nuova Zelanda in questo momento che ore saranno?

9- Bruce Chatwin è il vostro autore preferito e siete ossessionati dai programmi sui viaggi.

10-  I veri extraterrestri per voi sono quelli a cui non piace viaggiare.

11- Sapete dire Ciao, come stai? In almeno cinque lingue.

12- Come fate a spiegare alla gente che con il corpo siete con loro, ma con la mente state accarezzando le scimmie blu della Tanzania?

13- Invitate a casa vostra il tipo/la tipa che vi piace per vedere la vostra collezione di farfalle di banconote dei diversi paesi del mondo.

14- Il vostro pensiero fisso è il prossimo viaggio.

15- Il vostro pensiero fisso è trovare sodi per il prossimo viaggio.

16- I tuoi amici ormai ti hanno preso per un’ agenzia di viaggi

17- Il passaporto è sacro, va custodito come un figlio.

18- Avete amici sparsi in tutto il mondo, la maggior parte di loro probabilmente non la rivedrete mai più.

19- Se state per più di cinque mesi in un luogo comincia a venirvi l’ansia.

20-  Avete dormito così tante volte in treno e in aeroporto che il vostro corpo ormai è in grado di assumere posizioni che neanche un contorsionista del Cirque du Soleil potrebbe.

21- Ancora prima di essere partiti pensate già insistentemente al prossimo viaggio.

22- Soffri di deliri di onnipotenza: credi di poter vivere ovunque

23- Per te la parola “perdersi” ha un buon significato.

24- Pensi che una vita sola non basti

25- Che tempo farà in Nepal a gennaio?

26- I vostri amici e la vostra famiglia vi guardano ormai con sguardi compassionevoli. Aspettano in gloria il momento in cui vi rinsavite.

27- Vi ritrovate ad essere più aggiornati sul costo dei voli internazionali piuttosto che sul prezzo di un litro di latte.

Se avete almeno la metà di questi sintomi, mi dispiace, siete anche voi affetti dalla sindrome del girovago.

No, non si guarisce per cui fatevene una ragione. L’unica cosa positiva è che essendo una sindrome diffusa un giorno ci potremmo ritrovare tutti in qualche programma di recupero per girovaghi ambulanti.

Nel frattempo, buon viaggio!

About Author

lovetheshoot

3 Comments

  1. Ahahah, troppo divertente! Io ho quasi tutti i sintomi…mi devo preoccupare?!? 😛

  2. Adoro 🙂 Tra travelholic ci capiamo! Tempo fa avevo scritto un post sui segni che ti fanno capire che sei viaggio-dipendente, te lo lascio cosí se ti va passi a leggerlo: http://www.diariodiunatravelholic.com/2014/06/segnali-travelholic-travel-addict.html
    un abbraccio!!

Leave a Reply