Italia

6 città italiane da visitare questo Inverno

Quali sono le città italiane da visitare in un weekend. Esiste nel mondo un paese, che veste la sua storia con tanta leggerezza e poesia, come l’Italia?
Dove rovine romane convivono con palazzi rinascimentali. Dove nel giro di pochi chilometri potersi tuffare in panorami fiabeschi e perdersi nelle labirintiche strade di una città medioevale. Senza rinunciare al piacere di una tradizione culinaria e ad un gusto strepitoso per la moda e la cultura, in ogni sua forma.
E’ difficile fare una selezione delle più belle città italiane da visitare in un fine settimana d’inverno, ma sicuramente ce ne sono alcune meno battute di Roma, Firenze o Venezia e altrettanto belle, anzi dei veri e propri gioielli da scoprire.
Una delle maniere più suggestive di viaggiare sono il viaggio in autobus o in treno, con quella lentezza che li caratterizzano, tra panorami mozzafiato e tramonti vissuti attraverso un finestrino, nell’attesa della prossima meta.

Con Compara Bus potete regalarvi un week end tra le perle sconosciute d’Italia, comparando i prezzi dei biglietti più convenienti tra le varie città d’ Italia. Basta inserire le città di partenza e destinazione, le date e apparirà una lista dettagliata con le modalità di viaggio più convenienti.
Queste secondo me sono le città italiane da visitare durante il prossimo inverno.

MILANO

Anche Renzo de I promessi sposi si fermò a guardare il Duomo di Milano e di fronte a tanta bellezza, per un attimo, dimenticò i suoi guai.
Questo è l’effetto che fa Milano, una città elegante e bella anche con la nebbia, che ama essere scoperta come una donna dal fascino discreto.
In Italia è la capitale indiscussa della moda e del design, ha la fama di essere cosmopolita, ricca di una scena culinaria molto trendy e soprattutto, per tutte le tasche. A Milano potete ammirare edifici storici di fianco a moderni grattacieli, sentirvi cittadini del mondo e farvi stupire dagli spettacolari giardini dei suoi cortili interni.

LUCCA

Lucca è davvero il gioiello meglio custodito della Toscana.
All’interno delle sue maestose mura, il suo cuore romano e medievale è un miscuglio di piazze, piccole chiese, arte, gallerie e vicoli acciottolati; secondo Henry James un posto “traboccante di tutto ciò che facilita, abbondanza, bellezza, interesse e buon esempio”. Visitando Lucca è come sentirsi fuori dal mondo, proiettati in un alta epoca colta, pacifica e urbana, cullati dalle sue imponenti mura urbane.

MATERA

Cinquant’anni fa, Matera era un nido d’ape di 20.000 persone ammassate nei sassi. Dentro antiche e miserabili abitazioni rupestri crivellate in un burrone sotto la città.
Queste grotte, svuotate negli anni sessanta, erano rimaste abbandonate fino a poco tempo fa, ma ora sono tornate in vita insieme a caffè, gallerie, ristoranti e, soprattutto, hotel, dando il via ad alla gloriosa rinascita della città di Matera. L’Unesco la descrive come “l’esempio più eccezionale di un insediamento di trogloditi nel Mediterraneo”. Visitando Matera avrete la sua bellezza insolita negli occhi; una visione medievale gloriosa e piena di minuscoli vicoli del colore del miele, piazze assonnate e ampie vedute su un paesaggio  vuoto e incantevole.

TRIESTE

Città di frontiera, dalla storia affascinante. Posseduta e occupata da romani, asburgici, dal regime di Mussolini, tedeschi e forze alleate, per tornare a casa, in Italia solo nel 1954. La conseguenza di queste occupazioni è una glorioso miscuglio di influenze architettoniche ed etniche. Non appena metterete piede a Trieste vi imbatterete in chiese serbe ortodosse, greche ortodosse, elvetiche, e una sinagoga che è tra le più grandi d’Europa.
Trieste è un porto pieno di vita, un grappolo di canti, sentimenti e bandiere, impossibile da definire.
La città forse meno italiana d’Italia, la porta attraverso la quale molte correnti di pensiero sono entrate nel nostro paese.

GENOVA

Genova, il porto più trafficato d’Italia, approdo di mille crociere di passaggio, vicina di casa delle bellissime Cinque Terre, ha costruito la sua fama su una tradizione marinara.
E’ una città dal sapore salato, un mix eclettico di chiese, gallerie e palazzi, insieme a uno scintillante lungomare e ad un acquario che è il più visitato d’Italia. E’ una di quelle città che sanno di vita e ti insegnano a vivere, tra le colline e i giardini lussureggianti e più in basso i quartieri come ghetti con viuzze strette e sotterranee.

TORINO

Affacciata su un orizzonte alpino, è una città elegante, dall’aspetto per bene. Torino è un gioiello inaspettato, pieno di strade acciottolate, portici ombrosi ed eleganti caffè storici e un prezioso cuore barocco.
Capitale del Piemonte, regione gastronomica per eccellenza, è anche un ottimo posto per mangiare e bere e offre tre siti culturali di primo livello: la galleria d’arte Sabauda, il Palazzo Reale e l’eccezionale Museo della Cinema.

Post in collaborazione con Compara Bus

Se vi è piaciuto questo articolo allora potreste anche essere interessati a cosa fare a Lucca in due giorni, 6 escursioni nei dintorni di Napoli, oppure per tornare nella bella Toscana per cosa fare e vedere a Bolgheri.

Bye lovers!

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.