EuropaItalia

6 cose a fare a Trapani in 2 giorni

Per la mia terza volta in Sicilia (la prima è stata a Taormina troppi anni fa e poi è stata la volta delle Eolie in una pazza vacanza tutta al femminile) complici anche i voli della Ryanair a 20 euro (http://www.skyscanner.it) ho scelto la costa nord occidentale: Trapani e Palermo.
Ho iniziato il mio viaggio dalla città dei due mari, così chiamata per la lingua di terra che sembra dividere il mar tirreno dal mar mediterraneo.
Per due notti ho alloggiato qui, tramite Air b&b, location perfetta per visitare i dintorni e a buon prezzo, il signor Paolo poi è stato molto gentile e mi ha fornito tutte le informazioni necessarie.
Trapani è una cittadina di mare che ha fatto della pesca, dell’estrazione del sale e della viticultura la sua economia.
Due giorni bastano per visitarla e io vi consiglio di girarla a piedi, anche perché gli autobus che attraversano la città dal porto fino alla stazione non sono poi così frequenti e rischiate di sprecare del tempo prezioso ad aspettare alla fermata.
Ecco una lista di cose da non perdere durante la vostra visita a Trapani:

1- Le Saline
Potete godere della suggestiva vista sulle Saline già lungo la strada che dall’aeroporto di Trapani vi porta fino al centro città, la provinciale SP 21 che collega Trapani a Marsala, ma a seconda del tempo che avete a disposizione vale la pena fare una visita più accurata.
L’accesso alla riserva è libero e potete camminare lungo il percorso in cui si alternano le vasche e le piramidi bianche di sale e ammirare da vicino i caratteristici mulini a vento, alcuni ancora in funzione.

2- Le chiese
Imperdibile la bellissima Cattedrale di S. Lorenzo e la Chiesa del Purgatorio  (Corso Vittorio Emanuele), ma anche il Santuario Maria SS. Annunziata (Via Conte Agostino Pepoli)

3- Passeggiata lungo le antiche Mura di Tramontana ovest
Rigorosamente al tramonto partite dalla Piazza del Mercato del pesce, solo dopo aver dato un’occhiata alla bella statua in ghisa di Venere e percorrete le mura fino ad arrivare al Bastione Conca. Alla vostra destra il mare, a sinistra invece le vecchie case di pescatori che si affacciano sul litorale. Quindici minuti di passeggiata in cui la vista ringrazierà.

4- Visita alla torre di Ligny o Turrignì
Dato che ci siete, proseguite fino ad arrivare alla Torre di Ligny, costruita per la difesa della Sicilia dalle incursioni dei Turchi. Oggi sede del Museo della Preistoria. Da qui potete ammirare la Fortezza della Colombaia, il Lazzaretto, il Villino Nasi e il Porto Peschereccio.

5-  Un giro per la città vecchia
Perdetevi tra le viuzze sui cui si affacciano edifici in stile arabeggiante e barocco di corso Vittorio Emanuele, ex Rua Grande.

6- Erice
Se vi trovate a Trapani vale davvero la pena fare una visita ad Erice, il borgo medievale arroccato sulla cima del San Giuliano, anche se questa vi porterà via una mezza giornata.
Andare ad Erice vuol dire camminare tra le stradine su cui si affacciano conventi, chiese antiche e mille botteghe artigiane di dolci tipici e ceramiche fino ad arrivare sul bordo e direttamente fino in cima al Castello dove si può ammirare il panorama mozzafiato su Trapani.
Per arrivare alla funivia potete percorrere tutto Corso Piersanti Mattarella fino a che non trovate le indicazioni.
Il biglietto A/R costa 9.00 euro. Qui gli orari.

About Author

lovetheshoot

Leave a Reply