Cosa fare a Fuertevenura in Inverno

Le località turistiche più frequentate di Fuerteventura sono due e si trovano alle estremità dell’isola.
A sud Morro Jable, frequentata in prevalenza da turisti tedeschi è la località forse più famosa e popolata. Al lato opposto troviamo Corralejo, che piace agli inglesi e agli amanti delle buone onde.

A Fuerteventura in inverno potreste essere tentati dal dolce far niente, magari sul bordo di una piscina in una villa con vista cactus. E diciamocelo, andrebbe bene così, perché le isole sono dimensioni parallele in cui abbandonarsi e farsi cullare delle onde e dallo spirito rinvigorente della natura. Ma se avete voglia di uscire, essere attivi ed esplorare l’isola, esistono molte cose da fare, e quasi tutte all’aria aperta.
Ecco la mia lista su cosa fare a Fuertevenura in Inverno.

1 – Cavalcare le onde

E si, Fuerteventura è la meta preferita dei surfisti europei. Ma non solo, uno sciame di windsurfisti e kiteboarder si riversano sulle sue dune pronti a cavalcare il mare. Le dune di Corralejo sono il luogo più popolare, ma i surfisti esperti che cercano di allontanarsi dalla folla si avventurano lungo la ruvida “North Track” verso El Cotillo, dove li attendono spiagge selvagge e lunghe onde che srotolano su perfetti fondali di roccia lavica.
Se non siete surfisti provetti e, come la sottoscritta, non sapreste da dove cominciare, esistono numerose scuole di surf a cui affidarvi.

Chi si vuole mettere in gioco può fare come me e scegliere di fare delle vacanze surf a fuerteventura con Surfintrip.com. E’ una delle scuole di surf più rinomate dell’isola e ha una scelta enorme di corsi, da quello base a quello avanzato. Potreste optare per un surf camp, un viaggio esperenziale dedicato a chi cerca un pacchetto completo, che possa far vivere un’esperienza unica all’insegna del surf e della natura. Il surf camp è un’incredibile villa con piscina privata situata nel centro di Corralejo.

Allora siete pronti a cavalcare le onde?

2- Visitare il villaggio di Betancuria

E’ ambientato nel suo Parque Rural de Betancuria ed è stata la capitale dell’isola fino al 1834, si tratta del primo nucleo abitato fondato dai colonizzatori spagnoli e prende il nome da Jean de Béthencourt. Visitarla per fare un passo indietro e vivere la storia antica di questa isola delle Canarie.
Qui potete visitare il  Museo degli Artigiani e al Museo Archeologico di Betancuria. Da non perdere l’altare barocco nella Iglesia de Santa Maria, una chiesa del XVII secolo.
A Betancuria risaltano i ritmi lenti tipici dell’isola, quelle seducenti case bianche in pietra a pochi piani con finiture in pietra vulcanica nera e tetti piastrellati. Una vista sulle montagne, palme e cactus a fare da contorno.
E’ come essere catapultati in un mondo soffice e sognante, tutto da scoprire.

3- Fiondarsi in spiaggia

Che dire, questo è il must di Fuerte.
Sono tante le spiagge da non perdere durante un viaggio a Fuerteventura.
Sia che siate amanti di scogliere a picco sul mare o di baie levigate e rilassanti a Fuerteventura potete trovare un po’ tutto quello che cercate. Le sue spiagge, i tratti di sabbia più impetuosi, le epiche dune bianche di 11 km del Parque Natural de Corralejo cambiano costantemente forma mentre si respirano nell’aria i venti caldi del Sahara. Non lasciatevi scoraggiare dal vento: fa parte dell’avventura, il vento è la ragione identitaria dell’isola, qualcosa senza il quale non esisterebbe.

4- Assaporare una cena di pesce

I pescatori sono i guardiani dell’isola e i pescherecci di Fuerteventura vanno costantemente alla conquista di prelibatezze esotiche dal mare, tra cui pesci pappagallo e patelle.  Corralejo vanta numerosi ristoranti sul lungomare, ma El Cotillo è sicuramente la meta migliore per la cena di pesce. La Vaca Azul, unico tocco francese in questo paesino di pescatori senza pretese serve, a detta dei suoi ospiti, il miglior polpo grigliato alle Canarie, una terrazza favolosa sul mare dove poter gustare la cena di pesce a direttamente contatto con l’acqua. Oppure potete optare per l’elegante Calù, o il più casereggio Los Compadres.

5 – Andare a caccia di vulcani

I grandi protagonisti delle Canarie sono senza dubbio i vulcani e la loro storia. Quindi una delle cose essenziali da fare a Fuerteventura è un’escursione attraverso le sue meraviglie naturali. La Montana de Tindaya, a nord-est, è la montagna più antica delle Isole Canarie ed è sacra per le popolazioni indigene Majorero dell’isola. Se siete diretti verso questa perte dell’isola mettete in conto una visita al villaggio la Olivia.
Esistono numerosi trekking, passeggiate,  percorsi suggestivi che vi portano alla scoperta dei crateri di lava intorno a Corralejo.

6- Un giro in barca all’isola di Lobos

La piccola Isla de Lobos è uno scrigno da scoprire, imperdibile durante un giro in barca.  C’è una rara avifauna da avvistare, potete attraverarla a piedi in poche ore, fermandovi in spiagge da capigiro, senza dimenticare di visitare il suo vecchio faro. La ciliegina sulla torta è l’immancabile vulcano sui cui poter arrampicarsi.

post in collaborazione con Surfintrip

Se le Canarie vi incuriosiscono potreste essere interessati a leggere questo articolo su Gran Canaria e questo su quanto costa una vacanza a  Lanzarote. Curiosi di sapere come è Malta d’inverno? Leggete le 8 migliori cose da fare a Malta durante l’inverno.

Chiara Cerri

Sono una fotografa e web writer e vivo a Londra. Se mi cerchi mi trovi in riva al mare o in libreria.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.