Spagna

Fuerteventura: l’anima selvaggia delle Isole Canarie

Tra le qualità di Fuerteventura c’è che è la seconda isola più grande delle Canarie, dopo Tenerife. Quella più vicina all’Africa, solo 100 km ed è stata nominata Riserva della Biosfera dall’UNESCO nel 2009.
Qui le influenze nordafricane non si sentono solo nel clima, caldo e temperato tutto l’anno, ma anche nel paesaggio. Vaste pianure, vulcani dai colori caldi e speziati e case dai tetti piatti.
Fuertevenutura è meno fascinosa della vicina Lanzarote, artistica e unica vestita di quel suo total white. Ma è l’isola con le spiagge più belle e grandi, molto ventilata e presa di mira dai surfisti dell’ultima ora.

Le località turistiche più frequentate di Fuerteventura sono due e si trovano alle estremità dell’isola.
A sud Morro Jable, frequentata in prevalenza da turisti tedeschi è la località forse più famosa e popolata. Al lato opposto troviamo Corralejo, che piace agli inglesi e agli amanti delle buone onde.

Le spiagge

Sono tante le spiagge da non perdere durante un viaggio a Fuerteventura.
Sia che siate amanti di scogliere a picco sul mare o delle baie levigate e rilassanti a Fuerteventura potete trovare un po’ tutto quello che cercate.

Playa de Cofete
Probabilmente la spiaggia più spettacolare delle Isole Canarie, situata sulla penisola di Jandía, che si estende per ben 12 chilometri; sullo sfondo di un’enorme catena montuosa, potete perdervi tra le sue sabbie bianche.

Parco Naturale di Corralejo
Questo parco, nel nord dell’isola, è coperto da enormi dune di sabbia e circondato da acque limpide  che lo abbracciano.
Se questa bellezza non bastasse il tocco finale è dato dalla vista di Isla de Lobos, a pochi chilometri di distanza.

Il faro di Playa del Matorral de Jandía
Proprio di fronte all’occidentale Jandía Royal Level Hotel, un iconico faro bianco disegnato a salire verso il cielo delle Canarie vi farà sentire come se foste sul set di un film stellare. Inoltre, questa spiaggia si trova nel centro di Jandía, un’enclave naturale, da dove è possibile ammirare la natura selvaggia dell’isola.

Il villaggio costiero di Ajuy
Ajuy è un piccolo villaggio su una costa selvaggia e vulcanica, ed è uno di quei deliziosi posti dove il tempo si è quasi fermato e dove vale la pena assaggiare il pesce fresco appena pescato.
Nell’accogliente villaggio di Ajuy, nel distretto di Pájara, potete trovare un’altra spiaggia che offre un’oasi di pace lontano dal trambusto mondano.
Nelle vicinanze si trovano le Cuevas de Ajuy (grotte), formate da migliaia di anni di erosione da parte del mare e del vento. Offrono una vista straordinaria delle scogliere sferzate dal mare selvaggio.

 





You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.