LifestyleTravel Food

Posate, bicchieri e social…Gnammo!

Una volta c’erano gli invitati a cena e ora ci sono gli gnammers!
Cosa sono?
Sono il nuovo fenomeno del social eating italiano: delle persone che organizzano in casa propria un pranzo o una cena condividendolo con altri utenti e chiedendo in cambio un rimborso sui costi sostenuti.
Gli gnammers sono quelli che mettono a disposizione la loro casa per delle cene e allo stesso tempo quelli che partecipano.
Avete una bella casa, magari con una vista panoramica e siete bravi in cucina?
Il sito di Gnammo vi aiuta ad organizzare il vostro evento.
Cucinare, invitare, mangiare è una trio che in Italia ha già fatto la storia da tempo, siamo la patria del sedersi a tavola e rimanerci incollati per ore, ma quello che è nuovo di Gnammo è la possibilità di condividere e aprire la propria casa a nuove persone che accettando di partecipare pagheranno una cifra necessaria a coprire le spese di organizzazione dell’evento.
Come si fa?
Andando a cercare su Gnammo gli eventi per luogo. Puoi inoltre affinare la ricerca e inserire una data, con quanti invitati preferisci mangiare, quanto spendere e inserire delle parole chiave come vegan, tradizione etc.
Acenadamé dice Daniela, che nella sua casa di Roma prevede di cucinare un menù in italian style con antipasti, zuppe e risotto, contorno, tanti dolci e caffè, il tutto a 25 euro.

Per chi ama viaggiare Gnammo è un modo per sfuggire alle classiche strutture turistiche e infilarsi in una situazione casalinga e accogliente, fare nuovi amici e allargare i propri contatti, mangiare locale e conoscere persone del luogo.
Per questo sul sito trovate gli special dinner che sono delle cene organizzate in luoghi caratteristici, ville ottocentesche romane, palazzi antichi fiorentini, luoghi dai panorami unici come quelli immersi nella la campagna senese. Nella sezione special dinner trovate le cene divise per tematiche o per città.

Io ho messo gli occhi sulle cene nelle ville romane perché mi ricordano certi film dove gli invitati arrivano e si siedono in queste enormi tavolate imbandite in cui nessuno conosce davvero chi ha davanti e cominciano a mangiare parlare senza riuscire ad alzarsi da tavola per ore.

Eremo (Francigena) Ippolita (Roma) Palazzo Ricasoli (Firenze) Siena Taormina




About Author

lovetheshoot

Leave a Reply