SCRIVO

 

Perdonami se rido è il mio primo romanzo breve pubblicato da Nativi Digitali Edizioni.

Cosa succede a Viareggio a settembre, quando l’estate è ormai finita e il Carnevale è ancora lontano, quando gli ombrelloni lasciano spazio all’odore del salmastro e alla malinconia?
Ce lo raccontano Elena, barista part-time e aspirante ballerina, sua madre Eleonora, in bilico tra i rimpianti del passato e le utopie di un futuro idealizzato, Ivano, belloccio vincitore di un concorso televisivo che rinnega le sue origini, Rino, manovale vedovo in tempo di crisi, e suo figlio Jacopo, alla faticosa ricerca di uno spazio per sé tra la pineta e il mare.
Personaggi diversi, storie diverse ma che finiscono inevitabilmente a incrociarsi tra loro, come può succedere solo in provincia.

Ambientato in una Versilia “che è come Orange County, ma senza l’Orange”, il romanzo di Chiara Cerri è semplice ma anche ambizioso, riflessivo ma anche svagato, malinconico ma anche genuinamente divertente; la chiave di lettura di Perdonami se rido è nello stesso titolo: quell’arte tutta italiana di stemperare i momenti più difficili con una risata.

DOVE ACQUISTARLO: trovi Perdonami se rido in formato ebook e cartaceo su Amazon e su molti store online.

Vuoi leggerne un estratto? Eccolo!

Anche i pesci affogano è il racconto con cui ho vinto il premio letterario indetto da Giulio Perrone Editore nel 2011.

Come scandita dal ritmico battito di pinne di un pesce, la vita di Rosario, stretta tra la prua della “Speranza” di suo padre e le filastrocche di una fattucchiera, alterna i colori della tavolozza da cui trae l’unico piacere della sua adolescenza difficile e i bianco e nero del rapporto con un padre-padrone più orgoglioso del mozzo dedito al gioco d’azzardo della sua barca, che di quel figlio sensibile e, troppo, sfacciatamente, diverso.
Nel raccontare di una famiglia logorata da ruoli antichi e scricchiolanti sotto il peso dell’apparenza, Chiara Cerri spiega silenzi e gesti di adolescenze tormentate, eccessi di cattiverie familiari e rapporti umani che, troppo spesso, di umano non hanno nulla.
Come si fosse pesci in procinto di annegare.

DOVE ACQUISTARLO: lo trovi  in formato ebook su Amazon

Vuoi leggerne un estratto? Eccolo!

 

 

 

 

“Quante volte l’ho sentita questa frase “non mi sento ancora pronto per andare in India”. … è la stessa che ho detto a me stessa mentre stavo facendo la fila per fare il visto indiano, … quando ho messo piede per la prima volta su un affollatissimo treno indiano o mentre mi accingevo a mangiare un piccantissimo curry: non sono pronta.
Non sono pronta. Quindi non prepararti perché non sarai mai pronto per l’India”

Una fotografa e blogger d’eccezione vi introduce alla lentezza, alle ispirazioni, ai piccoli particolari, al cibo, alla gente e alle città dell’India del Nord.
Ma questo è il tuo taccuino e il tuo compagno di avventura: sarai tu a inserire appunti, foto, video e musiche per conservare i ricordi e le emozioni di un viaggio indimenticabile: il tuo!

 

Il FLOOK è una storia multimedialescritta non solo attraverso parole, ma anche video, fotografie, animazioni e musica.
DOVE ACQUISTARLO: trovi il taccuino in formato multimediale per Android e Apple QUI.