LifestyleUncategorized

6 idee -facili- per sopravvivere allo stress di Londra

“But I don’t need no friends / As long as I gaze on Waterloo Sunset / I am in paradise”

Molti brani musicali hanno descritto la magia di Londra. Le luci sul Tamigi, le mille opportunità, il melting pot culturale. In Europa milioni di persone accostano una città come Londra alla parola possibilità.
Soprattutto noi italiani, che qui a Londra siamo più delle formiche. Quello che molte di queste canzoni non riescono a menzionare è lo stress e lo stile di vita che molti Londinesi sopportano ogni giorno.
Quando a volte sento dire frasi come “beato te che vivi a Londra” mi viene da pensare, prova tu e vediamo se poi ti sentirai poi così beato.
Londra è polite, ma inquinata. Londra è frenesia. E’ take away.
Lavoro stressante, corse in metro stipati come sardine, colazioni immaginarie e sonni perduti sono alcune delle abitudini di chi abita nella città dei sogni.
Alcuni studi hanno dimostrato che chi vive nelle grandi città è sottoposto ad una probabilità maggiore del 21% di sviluppare disturbi d’ansia. Un rischio del 39% di soffrire di disturbi dell’umore rispetto alle persone che vivono nelle zone più tranquille. Non è poi così difficile da credere.

Se non è ancora arrivato il momento di scambiare il tuo appartamento/stanza per una casetta sul mare puoi trovare i tuoi rimedi personali allo stress.

 

Prova con lo yoga

Come rimaniamo sinceri a noi stessi quando viviamo in una grande città e siamo perennemente costretti ad infilare maschere, alzare muri per proteggerci?
Vi ritrovate in quei tipi che infilano occhiali da sole, auricolari nelle orecchie e si nascondono dietro a enormi riviste?
E’ difficile perdersi e ritrovarsi, più facile perdersi e ritrovare una brutta copia di noi stessi.
Per poi accendere la luce del bagno e incontrare i propri occhi riflessi nello specchio e chidersi, ma dove sono stato oggi tutto il giorno?
Come è difficile rilassarsi e scendere dal go-go-go su cui siamo saliti prima di uscire di casa!
Due cose che trovo utili per ridurre lo stress giornaiero sono la meditazione guidata e le lezioni di yoga. Durante lo yoga, il mondo ed insieme tutte le sue preoccupazioni si sciolgono. Siamo troppo occupati a trovare l’equilibrio su una gamba sola.
Se pensate che lo yoga sia caro, beh non è detto, qui trovate dei corsi di yoga e meditazione gratuiti.
Mentre per la meditazione guidata consiglio Headspace.

Compra una pianta (vera)

Hai presente l’odore del basilico?
Oltre a fare venire voglia di pesto è anche un postente antistress. Compra una piantina, infilaci il naso dentro e ispira profondamente: dimmi se non ti senti meglio.
In generale ritengo che le piante abbiano poteri antistress, in realtà credo anche che la terra, i sassi e quasi tutti gli elementi della natura abbiano un potere energetico sull’uomo. Ma evitando di divagare sulle pratiche ascetiche e la spiritualità. Rimanendo basici: le piante.
Basta un terrazzo o una finestra, basta un vaso, basta acqua e avete la vostra dose di verde quotidiano. Scegliete voi se annusare, accarezzare, sussurrare alla vostra piantina.

A piedi scalzi, sempre

Se ci pensate noi nasciamo nudi e in quella nudità sta la nostra libertà o il nostro essere eutentici. Nasciamo così: a piedi scalzi ma non solo, con la terra ci giochiamo. Siamo sempre per terra. Gattoniamo, rotoliamo, caprioliamo. Poi dopo ce ne dimentichiamo.
Il nostro rapporto con la terra è potente, camminare scalzi è rilassante, stimola la circolazione del sangue, energizza in quanto la terra è un organismo vivente che pulsa. E poi è piacevole!
Se volete approfondire, in questo libro sono esposti i tanti benefici dello zampettare a piedi scalzi:  “A piedi Nudi – Curarsi con l’energia della terra

E voi dove preferite camminare scalzi, in spiaggia, sul pavimento di casa o sull’erba?

Preparere del cibo fresco

La regola è: se mangi una schifezza, terminato l’ultimo boccone ti sentirai presto uno schifo.
Resistere alla tentazione di comprare cibi già pronti o snack è vantaggioso per due cose: il vostro portafoglio e la vostra salute.
Molti degli elementi che consumiamo quotidianamente sono pieni di ingredienti tossici e di conservanti artificiali. E’ davvero difficile eliminarli del tutto, ma almeno una volta al giorno nutrirsi di un alimento nel suo stato naturale inalterato può aiutare.
Quanto può essere rilassante preparare una insalata? Andare al mercato, scegliere gli ingredienti e a casa divertirvi a tagliare le verdure. Sapendo che quando l’avrete finita vi sentirete bene e non uno schifo come dopo la lattina di maccheroni al formaggio? ( Si esiste, guardate qui )

Animali

La pet therapy la conosciamo tutti e funziona davvero. Gli animali calmano un po’ come – a loro modo e quando non strillano- i bambini.
Sì hanno bisogno di cure, attenzioni, hanno bisogno che mettiamo da parte il nostro ego e le nostre necessità, ma in cambio curano.
Avere degli animali non è facile, ma circondarsene o accorgersi della loro presenza è già qualcosa.
Fateci caso se siete in presenza di un cane, se lo guardate, lo accarezzate, ci giocate, non vi sentite meglio?

Volontariato

Anche qui, dedicare del tempo a qualcuno, soprattutto qualcuno che non conosciamo per il quale non sentiamo dei legami emotivi aiuta a sentirsi meglio.
Intendo dire tempo fisico: organizzare, muoversi, creare, fare. Allontana la mente dai vortici di pensieri, dai casini e in molti casi rigenera.
Non importa andare a distribuire acqua in Africa, basta cercare il posto più vicino casa dove si può concretamente fare qualcosa. Un centro accoglienza rifugiati, una mensa per i poveri.
Andate là cucinate un pasto per delle persone che non conoscete e serviteglielo. Andate dove nessuno vi conosce e dove potete sentirvi altro.

 

Olè, vi ho appena mostrato i miei metodi antistress.
E i vostri?

 

 

About Author

lovetheshoot

Leave a Reply